Questo sito utilizza cookie di sessione e di terze parti per offrirti una migliore esperienza digitale. La prosecuzione della navigazione mediante consenso (pressione su ACCETTO) o scroll di pagina comporta l'adesione all'uso dei cookie. Procedendo con la navigazione, dunque, autorizzi la scrittura di tali cookie sul tuo dispositivo. Se ritieni di non prestare il consenso, ti preghiamo di chiudere questo tab del browser. È a tua disposizione l’informativa completa Cookie CLICCA QUI per ulteriori informazioni.

ITIS GIACOMO FELTRINELLI - MILANO
Piazza Tito Lucrezio Caro, 8 - 20136 - Tel. +39 02 8376741 
Codice Meccanografico: MITF070009 Codice Fiscale: 80083090151
e-mail: mitf070009@pec.istruzione.it - mitf070009@istruzione.it

Chi siamo

La fondazione

la fondazioneAgli inizi del XX secolo comincia a svilupparsi l'industria italiana, ma la sua crescita è frenata dalla mancanza di tecnici meccanici che devono essere importati da altri paesi europei. All'indomani della Grande Esposizione Universale di Milano, questa situazione spinge un gruppo di ingegneri del Politecnico di Milano (Arpesani, Saldini, Donzelli) ad agire per la creazione di una scuola di formazione tecnica.

 

1908

scuola industriale milanesePer iniziativa dell'ing. Camillo Arpesani, sorge la Scuola Industriale Milanese, ospitata in locali di fortuna, dove si inizia un corso preparatorio.

1909

ca de legn Il Comune di Milano assegna alla Scuola una baracca di legno in fondo a via S. Gregorio, dietro la Stazione Centrale (la Scola de legn).

 

 

 

 

1913

Si diplomano i primi 18 allievi col titolo di Tecnico Meccanico. Muore l'industriale Giacomo Feltrinelli e gli eredi, per onorarne la memoria, elargiscono una forte somma per la costruzione della Scuola Industriale che da allora si chiamerà "Istituto Industriale Milanese Giacomo Feltrinelli".

1914

Sull'area di via Gentilino sorge il primo edificio dell'Istituto. Caratteristica dell’istruzione tecnica prevista da Arpesani è l'abbinamento dello studio teorico con la pratica di lavoro nelle fabbriche.

La Prima Guerra Mondiale e lo sviluppo

1915

tettoia motoriL’istituto ha un importante ruolo durante la prima guerra mondiale poiché viene dichiarato stabilimento ausiliario dal Comitato di Mobilitazione Industriale per la Lombardia.

 

 

 

1918

Fino al termine del 1918 vengono addestrati 3.000 tornitori militari e 3.000 motoristi d'aviazione. Finita la guerra, tutte le industrie devono ritrasformare gli impianti per riprendere la normale attività. Il momento è critico per tutti, ed anche per l'Istituto, che con il sostegno di industriali, enti locali e soprattutto di Carlo Feltrinelli, riesce ad ampliarsi e ad aggiornare gli impianti.

La Seconda Guerra Mondiale, la distruzione e la rinascita

1937

Il Feltrinelli viene trasformato in Istituto Tecnico Statale e l'ing. Mario Stella viene nominato Preside. Appassionato educatore e tecnico di valore, il nuovo Preside sa far rivivere e prosperare l'Istituto che ha ormai trent'anni di vita. La popolazione scolastica infatti aumenta a forte ritmo e i diplomati che ne escono, meccanici ed elettrotecnici, sono ben preparati ed ambiti dalle industrie.

1943

Nel febbraio e nell'agosto i bombardamenti aerei alleati distruggono gran parte del Feltrinelli; le lezioni proseguono a fatica nei fabbricati rimasti in piedi e in locali del Comune di Milano.

1950

Il Ministro della Pubblica Istruzione celebra la fine dei lavori di ricostruzione. Continua l'originale impostazione della istruzione tecnica che prevede da parte degli allievi la costruzione di macchine utensili e motori elettrici che vengono poi venduti sul mercato.

1955

Muore l’ing. Stella e l'Istituto perde l'uomo che in vent'anni di direzione sapiente e appassionata lo aveva portato al massimo del prestigio.

I secondi cinquanta anni

1957

1957Viene nominato preside Filippo Isnardi: sotto la sua direzione viene completata la costruzione dei nuovi padiglioni per officine e laboratori.

 

 

 

1958

Si celebra il cinquantenario del Feltrinelli. Il Preside Isnardi ne continua la trasformazione, dotandolo delle più moderne attrezzature. Viene istituita la specializzazione di Termotecnica.

1959

Si diplomano i primi Periti Elettronici e viene istituita la specializzazione di Fisica Nucleare che si trasformerà successivamente in Tecnico Ambientale.

1968

Viene istituita la specializzazione di Informatica: l'Istituto si attrezza con i migliori computer disponibili.

1983

Incomincia la storia recente: con i PC, le telecomunicazioni, la tutela dell'ambiente.

2000

Inizia la ristrutturazione del Feltrinelli.

2008

2008Si conclude la ristrutturazione e si inaugurano le nuove aule del Feltrinelli.